NO alla TIRANNIA delle regole, SI ad una VITA STRAORDINARIA

“Le persone straordinarie non sono nate straordinarie ma credo sia possibile per le persone ordinarie scegliere di essere straordinarie”

Chi l’ha detto che la vita deve essere per forza sacrificio?

Vi siete mai domandati quanto vivere nel vostro ambiente culturale ci ha influenzato?

Come siamo stati plasmati dal mondo che ci circonda?

Crediamo di essere liberi dalla nostra famiglia, dai loro valori e dal sistema di appartenenza…  Che illusi! In realtà siamo completamente alla loro mercè, ovviamente fino a quando non decidiamo di SVEGLIARCI e riprenderci la nostra vita.

Ma fino a quel momento la verità è che l’ambiente culturale sta manipolando la nostra vita con una serie di “dovresti”. Dovresti fare questo. Dovresti vivere così. 

VITA STRAORDINARIA

In questo articolo inizierete ad assaporare il gusto di vivere al di fuori dei dovresti e di quanta bellezza possa esserci nel viaggio più tumultuoso di una vita senza restrizioni.

Per farvi capire come stanno realmente le cose prendiamo i dati emergenti da questi studi:

  • In uno studio della Gallup che ha coinvolto oltre 150.000 americani, il 70% degli intervistati ha risposto di essere «distaccato» dal proprio lavoro. 
  • Il 40-50% dei matrimoni negli Stati Uniti finisce con il divorzio.
  • Secondo un sondaggio dell’istituto Harris, solo il 33% degli americani intervistati si definisce «molto felice».
  • Stando alla CNBC, «una nuova relazione della Pew Charitable Trusts, che esaminava il debito nelle generazioni, afferma che 8 americani su 10 sono in qualche modo in debito, il più delle volte a causa di un’ipoteca».
  • Secondo i Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie, attualmente oltre un terzo degli adulti negli Stati Uniti è obeso.”

Credo non ci sia bisogno di commentare quanto sia drammatica la situazione.

Forse è il momento di smettere di lamentarci e iniziare a chiederci “Come siamo arrivati a questo punto, e in che modo possiamo uscirne?”

Semplice,  siamo stati vittime e complice della “TIRANNIA DELLE REGOLE”.

Regole in base alle quali «dovremmo» vivere la vita in un certo modo perché tutti gli altri sembrano farlo.

Voglio precisare che esistono dei momenti nella vita in cui dobbiamo stringere i denti e farci piacere alcune situazioni, ma c’è una grande differenza tra piegarsi alle necessità della vita e accettare ciecamente di vivere la vita sulla base di regole prestabilite.

Una delle chiavi per essere straordinari è sapere quali regole seguire e quali infrangere.

Le regole hanno anche un loro valore positivo legato alla loro funzione di GUIDA ma c’è un problema: molte di queste credenze e di questi sistemi sono disfunzionali, e benché il loro intento sia guidarci, in realtà ci tengono bloccati in vite molto più limitate di quanto potrebbero essere.

Ci hanno ingabbiato e ci sono riusciti anche molto bene.

VITA STRAORDINARIA

 

Nella maggior parte dei casi non c’è una base razionale che dimostri che il nostro agire sia giusto o sia l’unico corretto.

Quasi tutto ciò che riteniamo vero sta solo nella nostra testa.

L’ambiente culturale è così forte, così autorinforzante, da convincerci che la vita debba svolgersi in un particolare modo. Il che va bene se volete una vita normale, sicura. Non c’è niente di sbagliato in questo. Il problema sopraggiunge quando la «sicurezza» sfocia nella noia e alla fine nella stasi.

VITA STRAORDINARIA

E se la vita non fosse fatta per essere sicura e tranquilla? Se fosse fatta per essere un meraviglioso e folle giro in auto, pieno di alti e bassi mentre togliamo le rotelle dell’ambiente culturale e sperimentiamo le cose al di fuori di ciò che è pratico e realistico?

Io credo profondamente che la sicurezza è sopravvalutata; correndo rischi abbiamo molte meno probabilità di rimanere uccisi, e ciò significa che giocando sul sicuro abbiamo molte più probabilità di non sperimentare i brividi di una vita ricca di significato e di scoperte.

Gli individui straordinari hanno messo in discussione il proprio ambiente culturale. Hanno messo in dubbio il significato della carriera, della laurea, della religione, del modo di vivere e di altre regole per «stare tranquilli».

Hanno seguito una serie di regole (di cui parleremo nei prossimi articoli), la prima è questa: TRASCENDERE L’AMBIENTE CULTURALE.

Cosa significa?

Le menti straordinarie sono brave a giudicare l’ambiente culturale e sono in grado di scegliere selettivamente le regole e le condizioni da seguire e quelle, al contrario, da mettere in dubbio o ignorare. Percorrono le strade meno battute e innovano la definizione di vita.

E voi da che parte state?

Volete vivere una vita da “NORMALI” o da “STRAORDINARI”?

Non importa se avete dodici o ottant’anni… non è mai troppo tardi per mettere in discussione le regole e uscire dalla propria zona di comfort.

VITA STRAORDINARIA

 

VITA STRAORDINARIA