Quello che sto per raccontarvi è la storia di come l’ansia da temutissima nemica possa diventare la tua più intima alleata.

Non voglio spiegare cos’è e come si manifesta dal punto di vista fisiologico, voglio solo chiarirti qual è il suo reale significato.

Ogni nostro disagio non è altro che la voce inascoltata dell’anima che vuole farci ritrovare la nostra “unicità”, la nostra via, il nostro destino.

L’ansia è la paura di perdere tutto in un secondo, è tutta la vita che non abbiamo vissuto e che non riusciamo a vivere, è la rappresentazione della paura di perdere, del volerci sempre mettere al posto giusto al momento giusto, del sapere sempre cosa fare e come fare.

E’ la sindrome del FARE in cui si perde l’ESSERE.

Fare si, proprio del fare tutto nel modo giusto così come si deve fare, così come c’è stato imposto, per non deludere nessuno, per non essere giudicati negativamente e soprattutto per evitare il senso di colpa.

Ma tutto questo ha un prezzo e così ad un certo punto della tua vita l’ansia irrompe improvvisamente e ti dice: “ALT, fermati un attimo, smetti di agire e inizia a vivere”

Che sia costante o dirompente ti avvisa che stai sprecando la tua vita, che stai andando nella direzione sbagliata e soprattutto che non c’è nessun senso in quello che stai facendo, che non sei né utile né necessario se vivi solo nella testa.

E quando arriva nella tua vita, devi ringraziarla perché ti sta aiutando a capire, riflettere e interrogarti sul senso della tua esistenza.

Anche se la prima reazione che avrai sarà quella di cercare di scacciarla via, come fosse un nemico, tutto questo non servirà, non devi combatterla, non è questo il modo per affrontarla, se lo farai ritornerà e tu la riscaccerai e lei ritornerà quando meno te lo aspetti, anzi molto probabilmente quando pensi di aver scampato il pericolo.

Ti starai chiedendo “Perché?”.

E’ semplice: è l’unico modo che ha per farti capire che hai un’energia vitale che vuole ricominciare a vivere.
E’ il tuo campanello d’allarme, necessario per salvarti, non è qualcosa da evitare o da sconfiggere, non viene dall’esterno, è tua e ha un messaggio per te.

Ricorda: NON DEVI COMBATTERLA, DEVI ASCOLTARLA.

ANSIA può SALVARTI