Dovrei perdonare il tradimento? Cercare di dimenticarlo? Vendicarmi?

Forse c’è una domanda migliore…

Pochi giorni fa una mia amica mi ha detto:

“Ho scoperto che mi ha tradito… Lui dice che ama solo me ma io ho so che ha un’altra e quello che mi fa più male è che non si è trattato solo  di sesso”

Le sue parole mi hanno fatto riflettere e ho iniziato a cercare di capire per quale motivo dovremmo essere più feriti dal fatto che non c’era solo sesso, come se il sesso fosse un sentimento inferiore e quindi valesse di meno.

In realtà, e il nostro inconscio lo sa bene, costruiamo la nostra relazione in base all’ “ATTRAZIONE EROTICA” .

L’intimità  è il centro della relazione, non c’è alcun sentimento che più ci lega, eppure ci ostiniamo a volergli dare uno status inferiore.

Ma è una menzogna, infiocchettata bene da giustificati moralismi ma pur sempre una menzogna.

Non è un caso se le domande che più frequentemente vengono fatte quando siamo in preda alla gelosia o abbiamo scoperto un tradimento sono sul sesso, del tipo “E’ stato meglio con lei/lui? Ti è piaciuto di più che con me? Come è stato?”

Ma se per assurdo volessimo considerare vero che il sesso non è poi così importante, allora non dovrebbe sconvolgerci che il partner lo vada a cercare altrove.

Ammettiamolo l’eros è il centro della relazione e se pensi che non lo sia aspettati brutte sorprese.

E allora cosa fare?

Iniziare ad indagare, entrare nel personaggio del controllore geloso sospettoso?

Direi anche no! Se indaghi la ferita del tradimento diventa ancora più profonda e nessun indagine ti dirà qual è la verità.

Perdonare?

No, non devi perdonare nessuno. Perdonare significa accettare, ma chi può accettare un tradimento?

Nessuna delle due strategie funziona.Quando la persona che amiamo ci tradisce è inutile chiedersi se bisogni perdonarla o indagare in modo ossessivo sul suo tradimento. L’unico risultato di questi atteggiamenti è un aumento della sofferenza e della gelosia.

Puoi fare di meglio.

 

Smetti di pensare se perdonare, dimenticare, essere arrabbiati, vendicarsi e inizia a farti i questa domanda:

“Ma io amo realmente questo uomo (o donna)?”

“Mi piace cosi tanto?”

“Forse non sapevo che mi piacesse così tanto?”

“Quanto lo/la desidero?”

“Quanto voglio andare fino in fondo con lui/lei?”

“Quanto è forte il desiderio?”

Personalmente ho visto coppie legate dalla rabbia dopo aver scoperto il tradimento e coppie che hanno tirato fuori una passione intensa che mai avevano avuto prima.

La possibilità di perdere il legame li ha spinti a “ricercarsi” veramente e allora perché lasciarsi se hai scoperto che il tradimento ti ha fatto riscoprire quanto vi amate?

Gli amori che funzionano sono quelli che conoscono la passione, l’ eros e il sesso sono in primo piano ed è grazie a questi amori che evolviamo.

Come affrontare TRADIMENTO