“L’accelerazione odierna accresce la nostra fragilità, rendendoci intollerabile la nostra inefficienza”

Sono molto giovane ma ho già visto tante, troppe persone rovinarsi la vita, ammalarsi fino a morire con le loro stesse mani, o meglio con i loro stessi pensieri.

Molti di voi penseranno che sto esagerando, in fondo si tratta solo di “pensieri” e sta qui il primo grande inganno. Forse ancora non sapete che la nostra mente non distingue immaginazione e realtà, per la nostra mente un pensiero è reale e si trasforma ISTANTANEAMENTE in una sensazione viscerale, fisica per l’appunto. 

Mente e corpo non sono semplicemente collegate, come ci dicono, ma sono esattamente la stessa cosa. Ecco perché quando stiamo male mentalmente abbiamo anche doloretti fisici e quando stiamo male fisicamente ci sentiamo anche giù o in tensione mentalmente. E’ semplice.

Ho già parlato molto di ansia e stress nel mio blog, non voglio ripetermi, oggi vi parlerò di 3 strategie antiansia utili a bloccare immediatamente lo stato di tensione e allarmismo in cui viviamo. 

Iniziamo subito con la prima tecnica da mettere in atto. Ci tengo a fare una precisazione, quello che mi interessa non è che voi le conosciate ma che ENTRIATE IN AZIONE. Non penserete mica di potervi liberarvi da ansia e stress semplicemente leggendo articoli che parlano di come combatterla? Sarebbe facile ma non è così. Quello che fa la differenza è il FARE. Quindi scrollatevi di dosso pigrizia, testardaggine e negatività e applicate queste 3 semplicissime tecniche antiansia.
Non pensateci troppo, fatelo.

Ansia: 3 strategie per allentare il controllo

1- Rallentare
 
“Corri, corri, corri, sbrigati, non c’è tempo!”
 
E’ questo quello che ti dici continuamente. Il problema è un altro, a furia di correre non sai più neanche tu dove stai andando. Sei diventato un criceto che corre sempre più veloce, ma sempre nella stessa ruota. Forse ancora non ti sei accorto che più corri, più sei fermo, e stressato, aggiungerei. E’ il momento di dire un ben “NO” a tutto ciò che ti accellera. La tecnologia continua a inventare strumenti per risparmiare tempo, e tutti noi siamo portati a investire gli attimi in un numero ancora maggiore di attività, con l’unico risultato di non riuscire a godere di nulla e di sentirci sempre più sopraffatti. Se senti di essere entrato anche tu in questo circolo vizioso, è il momento di RESETTARE la tua velocità. Ricorda che non c’è nessuna urgenza, anzi una si: riequilibrare il tuo corpo. Per farlo puoi iniziare con questo piccolo esercizio.
 
PRESCRIZIONE: Scegli un’azione che compi quotidianamente la mattina oppure la sera ed eseguila al rallentatore. Potrebbe essere lavarsi i denti, preparare il caffè o rifare il letto, non importa qual è l’azione che sceglierai, l’ importante è farla dolcemente e lentamente, concentrandoti solo nel “qui ed ora” dell’azione che stai compiendo. Osserva i pensieri che ti vengono in mente mentre sei focalizzato nell’azione e cerca di lasciarli FLUIRE. Non seguirli e non cercare di dare loro una risposta. Accettali ma ritorna consapevolmente alla tua routine.
Ansia: 3 strategie per allentare il controllo

 

2- Fare di meno

Per godere è necessario fare di meno, operare una scelta, concentrarsi su ciò che è veramente importante, lasciando andare tutto il resto.

In questo processo di eliminazione del superfluo, del nocivo e dello stressante potrebbe essere estremamente utile imparare a DELEGARE. Fare meno cose e delegare cambia radicalmente il modo in cui ti approcci alla vita, significa accettare che alcune situazioni sono fuori dal tuo controllo e che non puoi fare tutto perfettamente da solo.

PRESCRIZIONI: Se qualcuno ti puntasse una pistola alla tempia e fossi obbligati a tagliare i 4/5 delle attività di vario genere che assorbono il tuo tempo, quali elimineresti?

Quali sono le attività che usi per riempire il tempo e sentirti produttivo ma che in realtà perpetuano il tuo sistema di accellerazione e di stress?

Impara a chiederti ogni giorno: Se questa fosse l’unica cosa che porterò a termine oggi, sarei soddisfatto della mia giornata?

Una volta individuate le azioni inutili che riempiono il tuo tempo stressandoti inutilmente, eliminale. Esercitati a dare fiducia delegando qualche piccolo compito, che generalmente svolgi tu, a qualcun’ altro.

 

Ansia: 3 strategie per allentare il controllo

 

4. Una cosa per volta

Singletasking o Multitasking? Non ci sono dubbi: il multitasking è solo una forma di iperattività patologica che ci fa continuare a correre all’infinito senza mettere a fuoco quelle che sono le reali priorità, oltre a stressarci. Concentrarsi invece su una cosa alla volta ti donerà una maggior serenità, la possibilità di essere padrone del tempo e delle tue azioni. 

PRESCRIZIONE: Costringiti a fare una sola cosa alla volta. So che temi di perdere tempo ma applicando la tecnica ti renderai subito conto di quanto sia al contrario la via per fare bene le cose e in tempi minori.

A cosa servono queste 3 strategie ANTIANSIA?

Queste prime 3 strategie sono estremamente importanti per 3 motivi:

1. Ri-educano a ritrovare il tuo ritmo naturale. NB: ho detto “naturale”, è molto diverso dall’accelerazione in cui costantemente vivi;

2. Bloccano lo stato di allarmismo in cui vivi.  Facendo gli esercizi capirai che questo stato di fretta e di agitazione è solo nella tua testa. Non c’è nessun pericolo, non c’è nessuna emergenza, sei tu che stai rendendo la tua vita così ansiogena;

3. Allentare momentaneamente il controllo. Sei abituato a vivere tenendo tutto, e dico tutto, sotto controllo, la tua vita, la vita dei tuoi cari, il tempo e molto altro… potrei andare avanti all’infinito… Ma ad un certo punto il corpo si ribella. Paradossalmente è proprio il tuo voler controllare tutto che ti fa perdere il controllo. Funziona proprio così, la mente ha i suoi meccanismi e devi imparare a rispettarli.

Queste tre tecniche antiansia comportamentali riequilibrano il tuo sistema di controllo facendolo ritornare ad un livello ottimale. Ti aiutano a farti accettare che alcune cose non sono sotto il tuo controllo ed è un bene così.  Il vero obiettivo non è combattere l’ansia ma sbloccare questo meccanismo che continua testardo ed ostinato a voler controllare tutto. 

E’ ora di dire basta!

Ansia: 3 strategie per allentare il controllo