Vivere senza ansia, liberi dai condizionamenti e dalle emozioni negative non solo è possibile ma è un nostro DOVERE.

E’ il momento di imparare a sciogliere i nodi negativi che ci tengono intrappolati in un “sistema” che non ci soddisfa. Basta accontentarsi e autolimitarsi. 

E’ ora di CAMBIARE ma per farlo dobbiamo padroneggiare tutte le tecniche che ci aiuteranno a vivere la vita che desideriamo.  

Si tratta di Tecniche Psicocorporee focalizzate sulla gestione delle emozioni.

Questo è il motivo per cui oggi parliamo di AUTOIPNOSI e di autoipnotizzarci per  calmare l’ansia e raggiungere tutti i nostri obiettivi.

Ma che cos’ è esattamente l’autoipnosi?

L’ipnosi è un fenomeno naturale, non ha niente a che fare con la persuasione, tanto meno con la manipolazione. Fa leva su una fonte di energia naturale in grado di calmare i nostri gangli basali (struttura del cervello iperattiva quando siamo in preda all’ansia) di cui la maggior parte delle persone nemmeno sospetta l’esistenza.

Consiste nella nostra capacità di METTERE A FUOCO la CONCENTRAZIONE.

Sei mai stato così assorto da un buon libro o da un bel film che due ore ti sono sembrate pochi minuti?

Ecco accade esattamente così, in queste circostanze ci concentriamo talmente tanto che entriamo in uno stato ipnotico.

L’ipnosi viene anche usato come metodo di guarigione in grado di rallentare le onde cerebrali del nostro cervello e rilassare il nostro corpo, grazie all’ attivazione del sistema parasimpatico responsabile dei naturali meccanismi di autoguarigione e omeostasi del nostro corpo.

Ora passiamo all’ ESERCIZIO di AUTOIPNOSI

  • Passo 1: Siediti su una sedia comoda con i piedi ben appoggiati al pavimento e le mani in grembo.
  • Passo 2: Scegli un punto della parete situato un pò più in alto del livello dei tuoi occhi e fissalo contando lentamente fino a 20. Ti accorgerai che ad un certo punto le palpebre si fanno pesanti. Lascia che gli occhi si chiudano. Se non si chiudono, chiudili lentamente contando fino a 20.
  • Passo 3: Fai un respiro profondo, quanto più profondo, ed espira  molto profondamente. Ripeti questa respirazione profonda espirando lentamente per 3 volte.
    • Passo 4: Stringi i muscoli delle palpebre, strizza gli occhi quanto più puoi, rilassati poi lentamente. Poi immagina che il tuo rilassamento si diffonda a partire dai muscoli delle palpebre fino a quelli del viso, al petto e poi a tutto il resto del corpo fino alla pianta dei piedi.
  • Passo 5: Una volta rilassato, immaginati in cima ad una scala mobile e inizia a scendere contando da 20 a 0.
  • Passo 6: Goditi un po di tranquillità poi torna alla scala mobile e sali. Conta fino a 10. Al 10 apri gli occhi e ti sentirai rilassato, sveglio e fresco.

Per riuscire a ricordare più facilmente questi passi, pensa alle seguenti parole:

CONCENTRAZIONE

RESPIRAZIONE

RILASSAMENTO

GIU’

SU

Quando esegui questo esercizio le prime volte, prenditi un pò di tempo.

Dopo aver praticato alcune volte questa tecnica, aggiungi un’immagine visiva: scegli un RIFUGIO SPECIALE, un posto in cui ti senti bene e che puoi immaginare con tutti i sensi.

Può essere un posto reale o immaginario, non ha importanza.

Quindi dopo essere arrivato in fondo alla scala mobile, immagina di trovarti nel tuo rifugio. Continua a rilassarti respirando e ora la tua mente è pronta a sperimentarti così come vuoi essere, non come sei di solito ma come vuoi essere.

Immagina, sogna, esagera perché quanto più la vivi questa esperienza più diventerà reale!

ESERCIZIO AUTOIPNOSI

 

SE TI E’ PIACIUTO IL MIO VIDEOARTICOLO CONDIVIDILO